Indice documenti

Manoscritti diversi

In questa sezione sono raccolte copie digitali di manoscritti di origine diversa conservati dalla Biblioteca Augusta.

Il Fondo della Biblioteca comprende 3400 manoscritti il cui nucleo originario si è formato con una parte della biblioteca privata che il bibliofilo Prospero Podiani donò al Comune della Città nel 1582.

Esso è confluito a formare l' Antico Fondo, nel quale spiccano, tra gli altri manoscritti, gli Statuti e le Matricole delle Arti di Perugia.

La soppressione delle Corporazioni religiose, con il conseguente incameramento delle biblioteche ecclesiastiche, portò un notevole e significativo incremento della raccolta. I codici provenienti dai Monasteri degli Olivetani di Monte Morcino, dei Benedettini di s. Pietro, dei Francescani di Monteripido, formano il Fondo Soppresse Corporazioni.

È in corso la catalogazione informatizzata dei manoscritti con il programma MANUS, elaborato dall'ICCU. Le descrizioni non sono ancora on-line ma consultabili dalla sede della biblioteca.

Gli altri cataloghi disponibili in biblioteca sono:

- Cataloghi a stampa

A. Bellucci, Perugia. Biblioteca Comunale, in Inventari dei manoscritti delle Biblioteche d’Italia, a cura di G. Mazzatinti, Forlì, 1895, vol. V, pp. 56-297

- Cataloghi dattiloscritti

Inventario dei Manoscritti a completamento di quello di Bellucci (dal 1930)

Inventario dei manoscritti di nuova acquisizione (dal 1969)

La Biblioteca Augusta, ai fini della preservazione, ha avviato già da molti anni un programma di riproduzione dei propri manoscritti, prima in microfilm e poi in formato digitale, che ha creato le premesse per la realizzazione di questa Biblioteca Digitale.